DvdMusicaFilm

Musica Film - Vendita online di DVD musicali e DVD film.
Un grande catalogo con novità, rarità, b-movie e film d'essai. La gestione del database prevede l'inserimento quotidiano e costante di tutte le novità su DVD, HD DVD e Blu-ray Disc (BD) dal mondo della musica (concerti live, compilation di successi e best of) e del cinema (film, serie TV, fiction televisive, documentari).

Ricerca generica
Ricerca dvd musica
Ricerca dvd film
Powered by Gustamodena.it
blu-ray logo
hd dvd logo

Bing Crosby

Harry Lillis Crosby - Musicista (24), Attore (10)

photo"La musica leggera in questo paese è una delle poche cose che nel ventesimo secolo hanno fatto balzi da gigante all'indietro" - Bing Crosby

Per due generazioni di americani Bing Crosby è stato "la" voce. Crosby ha inventato dal nulla la figura del performer, mattatore sul palco, al cinema e alla radio. Maestro di Frank Sinatra e di tutti gli altri crooner, Bing Crosby rimane una delle stelle più popolari di tutti i tempi.

Harry Lillis Crosby nacque nel 1903 nello stato di Washington, USA, e crebbe nella cittadina di Spokane. Il nomignolo "Bing", con cui veniva chiamato fin da bambino, proveniva da un personaggio umoristico delle striscie a fumetti amate dal piccolo Harry. Come avrebbe raccontato in seguito, appena adolescente Crosby fu folgorato dalla visione di Al Jolson in tournée nella sua città.

Mentre frequentava l'università Bing iniziò a suonare la batteria e venne reclutato come batterista e cantante nei Musicaleaders guidati da Al Rinker. Nel 1925, sciolta la band, Crosby e Rinker partirono per la California in cerca di successo. Qui formarono un trio vocale chiamato Rhythm Boys insieme allo scrittore e cantante Harry Barris. Con l'aiuto della sorella di Rinker, la cantante Mildred Bailey, i Rhythm Boys entrarono a far parte dell'orchestra di Paul Whiteman, il cosiddetto "Re del Jazz". Con Whiteman i tre parteciparono anche al mitico film "The King of Jazz", cantando i brani "So the Bluebirds and the Blackbirds Got Together", "A Bench in the Park" and "Happy Feet". Crosby avrebbe dovuto avere una parte tutta per sé, ma una condanna per guida in stato di ebbrezza gli costò numerose giornate di lavoro.

Nel 1930 Crosby si mise in proprio e registrò con l'etichetta Brunswick brani come "Out of Nowhere" e "Just One More Chance" ottenendo subito uno straordinario successo. Nello stesso periodo Bing debuttava alla radio Cbs e sul grande schermo come protagonista, nel film "Come il pirata nero". Due anni dopo figurava nel film "The Big Broadcast", una passerella di stelle della radio, nel 1933 appariva in "Verso Hollywood" con Marion Davies. Nel 1935 diventò protagonista del celebre radio show "Kraft Music Hall" della NBC, una collaborazione che sarebbe durata dieci anni.

Alla fine degli anni Trenta Crosby era uno dei cantanti più famosi (e ricchi) d'America, grazie alle sue doti tecniche e al suo carisma naturale. In un periodo in cui le barriere tra i generi di spettacolo e i ruoli professionali erano ancora molto rigide, Crosby stava inventando la figura del performer a tutto campo che sapeva cantare, recitare, intrattenere, apparire. Crosby mostrava atteggiamenti naturali e spontanei, in realtà lavorava su ogni dettaglio, dalla voce alle movenze. Quanto alla tecnica vocale in senso stretto, Crosby incarnò il modello del crooner: una sintesi di voce sussurata e confidenziale, inflessioni ispirate dal canto jazz e dalla musica hawaiana, gusto dell'abbellimento tratto dalla tradizione operistica.

Nel 1940 Crosby sperimentò un duetto con Bob Hope nel film "La danzatrice di Singapore", il successo fu tale che la coppia girò altri sei film, fino ad "Astronauti per forza" del 1962. Nel 1942 Crosby incide il suo capolavoro, "White Christmas" composta da Irving Berlin: addirittura la canzone più venduta di tutti i tempi, secondo il Guinness dei Primati, l'inno natalizio "laico" per eccellenza. Il brano sarebbe tornato in classifica ogni dicembre ininterrottamente fino al 1957. Se Crosby era stato un musicista ben remunerato fin dagli esordi, in questo periodo iniziava ad accumulare una fortuna enorme. Nel corso della guerra poi la voce di Crosby intratteneva i soldati al fronte in Europa: secondo un sondaggio fra i reduci, i messaggi di Bing incoraggiavano le truppe più del presidente Roosvelt o del generale Eisenhower.

Bing non era solo un attore da commedia musicale, nel 1944 dimostrò il suo talento drammatico nel meraviglioso "La mia via", storia di un giovane ed eccentrico sacerdote; la parte gli valse il premio Oscar come miglior attore. Le doti di Crosby furono apprezzate anche dal regista Frank Capra che tra il 1950 e il 1951 lo volle in "Gioia della vita" ed "E' arrivato lo sposo". Nel 1952 Bing perdeva la moglie Dixie Lee, sposata nel 1930. Da lì in poi, il cantante così collezionò relazioni con le donne più affascinanti del momento, da Grace Kelly a Pat Sheenan, finché nel 1957 sposò la giovane attrice Kathryn Grant. Oltre all'amore per le donne e per i vizi (alcol e marijuana, si dice) il cantante coltivava la passione per lo sport: giocava spesso a golf e fu comproprietario della squadra di football di Pittsburgh. Mentre proseguivano incisioni e show radiofonici, nel 1954 il film "Bianco Natale" incassò 30 milioni di dollari.

Con l'irruzione del rock and roll il successo discografico iniziava a declinare, ma Crosby ne approfittò per realizzare album più sofisticati, come "Bing Sings Whilst Bregman Swings" e "Bing With a Beat". Nel 1962 Crosby fu il primo vincitore del neonato premio Grammy alla carriera.

Il grande Bing morì praticando la sua grande passione, stroncato da un infarto su un campo da golf in Spagna nel 1977. Il patrimonio di Crosby ammontava a ben 150 milioni di dollari. L'immagine splendente del cantante sarebbe stata offuscata in seguito dalle rivelazioni del figlio Gary, che lo descrisse come un padre freddo e insensibile. Il triste strascico si prolungò fino agli anni Novanta, quando nel giro di due anni due figli di Bing si suicidarono.

Nonostante tutto, di Bing Crosby resta intatto il mito, l'icona dell'uomo americano affascinante e onesto, intraprendente e generoso, che allieta le famiglie con le sue canzoni di Natale.

(Francesco Mincone)

Discografia: In An Album of Cowboy Songs (1940), Holiday Inn (1950), Going My Way (1950), Le Bing: Song Hits of Paris (1953), Some Fine Old Chestnuts (1953), White Christmas Soundtrack (1954), Bing: A Musical Autobiography (1954), Merry Christmas (1955), High Society (1956), Songs I Wish I Had Sung the First Time Around (1956), Bing Sings Whilst Bregman Swings (1956), White Christmas (1956), Bing With A Beat (1957), Christmas Story (1957), New Tricks (1957), Bing, His Legendary Years 1931-1957 (Compilation, 1957), Fancy Meeting You Here (1958), Christmas Sing with Bing Around the World (1958), How the West was Won (1959), Join Bing and Sing Along (1959), El Senor Bing (1960), Bing and Satchmo (1960), 101 Gang Songs (1960), Holiday in Europe (1961), On the Happy Side (1962), I Wish You a Merry Christmas (1962), Swingin' on a Star - Bing Crosby & Frank Sinatra (1962), Return to Paradise Islands (1963), Great Country Hits (1963), Robin & the Seven Hoods Soundtrack (1964), That Travellin' Two-Beat (1965), The Songs I Love (1965), Thoroughly Modern Bing (1968), The Songs I Love (1968), Hey Jude Hey Bing (1968), A Time to Be Jolly (1971), Bing 'n' Basie (1972), A Southern Memoir (1975), That's What Life Is All About (1975), All-Time Best of Bing Crosby (Compilation, 1975)

DVD Musica realizzati

DVD Film realizzati

Cofanetti realizzati

Gruppi di cui è stato membro

Strumenti suonati

  • Voce